Per contattarci
Anni 80
  

1986

Il Veneto Fronte Skinheads nasce ufficialmente nel 1986 dopo alcuni anni che il movimento skinhead era già attivo in Veneto, dalla volontà di unire le forze delle varie realtà esistenti sul territorio.
La prima comparsa ufficiale avvenne nel Suffolk in Inghilterra nella seconda edizione del “Rock Against Communism”.

1987

Dapprima il VFS contava una ventina di esponenti, ma dopo pochi mesi il numero aumenta in maniera consistente fino a dare nel 1987 un ottimo appoggio numerico alla White Noise (un coordinamento di carattere Europeo), giungendo ad avere più di 50 iscritti nel solo Veneto, mantenendo anche una buona collaborazione con l’allora valido National Front.
Verso la fine degli anni ‘80 il Veneto Fronte Skinheads è già una realtà molto attiva e ottimi sono i concerti che vengono organizzati con gruppi di grande fama europea come Brutal Combat, No Remorse e vari gruppi italiani del momento come Nomina Dresda, Hope & Glory, Plastic Surgery…

1988

Nel maggio del 1988 un buon numero di skinheads veneti viene coinvolto nei violenti scontri con la Polizia francese a Brest.

1989

Nel 1989 parte la prima inchiesta a carico dell’Associazione da parte della magistratura di Vicenza.

Torna
Ultimi contenuti
PENSIERI INFEROCITI- Inflazione tra superbonus e industria 4.0
Aprile 11, 2024

Ascolta “PENSIERI INFEROCITI – INFLAZIONE TRA SUPERBONUS E INDUSTRIA 4.0” su Spreaker.

PENSIERI INFEROCITI – Immobili e abitazioni nell’ era della follia GREEN
Marzo 27, 2024

Ascolta “PESNIERI INFEROCITI – IMMOBILI E ABITAZIONI NELL’ ERA DELLA FOLLIA GREEN” su Spreaker.

Comunicato stampa
Marzo 19, 2024

Lonigo 19/03/2024 Apprendiamo con sdegno la condanna emanata da una corte austriaca a NOVE ANNI DI RECLUSIONE in carcere nei confronti di Manuel Eder, militante politico nazionalista reo di essersi macchiato di una serie di crimini politici dalla gravità inaudita che spaziano dai testi musicali non conformi suonati dalla sua band, per arrivare addirittura alla […]

Comunicato stampa
Marzo 16, 2024

Lonigo 16 Marzo 2024 Nel corso degli ultimi anni abbiamo denunciato politicamente il sistema di gestione degli immigrati, quello dell’accoglienza, eterodiretto da una commistione di organi interessati a facilitare l’immigrazione di massa per ragioni di varia natura.Che sia per motivi ideologici o per sedicenti fini caritatevoli, spesso chi si ammanta di una retorica filantropica, dispensa […]

Comunicato stampa
Marzo 12, 2024

Lonigo ,12 Marzo 2024 Come Associazione Culturale Veneto Fronte Skinheads siamo stati fra i primi a denunciare l’inaccettabile gestione da parte dei vari governi italiani dei flussi migratori clandestini che quotidianamente invadono la nostra nazione che hanno drammaticamente impoverito, sia dal punto di vista finanziario (tramite il famigerato e più volte denunciato “business dell’accoglienza”) che […]

PENSIERI INFEROCITI – L’assenza dell’Europa nel suo estero vicino
Febbraio 28, 2024

Una breve panoramica proposta in pochi minuti, su quello che non è in grado di compiere l’Europa, nello spazio strategico che gli sarebbe proprio. Tanto i conflitti in corso, quanto le passate sedicenti “Primavere Arabe”, dimostrano come l’Unione Europea non sia in grado di avere una proiezione strategica e geopolitica incisiva, a garanzia dei propri […]

PENSIERI INFEROCITI- Le proteste degli agricoltori
Febbraio 15, 2024

Ascolta “PENSIERI INFEROCITI – LE PROTESTE DGLI AGRICOLTORI IN BREVE” su Spreaker.

Comunicato Stampa
Febbraio 6, 2024

Lonigo, 06/02/2024 L’Associazione culturale Veneto Fronte Skinheads constata con un certo disgusto come esistano metri di misura differenti a seconda di chi si macchi di reati miserevoli: mesi e mesi di moralizzazione a mo’ di lavaggio del cervello contro il patriarcato in seguito all’omicidio della povera Giulia Cecchettin, cancellati con un colpo di spugna dinnanzi […]

Lettera Aperta – Ilaria Salis
Gennaio 31, 2024

Lonigo 31/01/2024 Buona parte dei mezzi d’informazione è evidentemente asservita alla narrazione della sinistra, così come è assodato il fatto che l’opinione pubblica in Italia sia tutt’oggi ostaggio dei vaneggiamenti imposti dall’egemonia culturale con echi da Soccorso Rosso.

PENSIERI INFEROCITI – Taiwan tra certezze ed incognite

Nella tornata elettorale per le presidenziali sull’isola di Taiwan, vince il favorito, il candidato del Partito Democratico Progressista, fautore dello status quo dell’isola; indipendenza de facto. Tuttavia, il futuro di Taiwan è legato tanto alla sua riqualificazione in ambito geopolitico, sia alle imminenti elezioni presidenziali statunitensi, che influenzeranno il futuro di questa “anomalia sistemica”.