Il colpevole è l’imperatore Costantino I

2017

COMUNICATO STAMPA
IL COLPEVOLE È L’IMPERATORE COSTANTINO I

Lonigo, 23 aprile 2019

A fronte delle tante e inutili polemiche a seguito del concerto di Pasqua (Easter Fest per l’appunto) organizzato a Cerea il 20 aprile u.s., l’Associazione culturale Veneto Fronte Skinheads si sente in dovere di replicare solo quanto segue, oltre a quanto aggiunto dal nostro presidente la sera stessa ad un giornalista de L’Arena.
Dal 2005 la nostra Associazione organizza in varie città del nord Italia questo evento annuale, sfruttando appunto le festività pasquali in cui logicamente più persone sono facilitate a muoversi.
Quest’anno la “cabala” ha voluto che cadesse il 21 aprile, quindi conseguentemente il concerto il giorno precedente; premesso ciò, a tutti i politici e giornalisti che faziosamente vogliono addossarci responsabilità commemorative che risalgono alla fine del 1800, replichiamo serenamente che la colpa è da attribuirsi alla Chiesa, che nel 325 d.c. durante il Concilio di Nicea stabilì i criteri secondo i quali debba essere fissata la Pasqua.
Rimandiamo quindi al mittente qualsiasi fantasiosa illazione sull’evento di sabato scorso, organizzato peraltro rispettando la normativa vigente.
A dimostrazione della veridicità di quanto affermato, alleghiamo i volantini dei concerti degli anni precedenti che siamo riusciti a recuperare, dando così la possibilità di impegnare gli evidentemente troppi momenti vuoti nella quotidianità di chi si perde in sterili polemiche, di verificare le date delle domeniche di Pasqua guardando i calendari degli anni precedenti.

Null’altro da aggiungere. 

Il portavoce  

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Carlo Giannotta

Lonigo, 18 Aprile 2019

L’Associazione culturale Veneto Fronte Skinheads esprime il proprio più sentito cordoglio per la dipartita del camerata Carlo Giannotta, storica figura della sede di Acca Larentia a Roma.
Fulgido esempio di militanza e devozione per uno spazio storico e simbolico per tutte le realtà passate, presenti e future, Carlo è andato avanti e ci mancherà nell’accoglierci ogni anno ad Acca Larentia.

Il portavoce

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Sermide

 

Sermide: 31 vite spezzate..

Bombe intelligenti..? Oggi come allora.

Lonigo, 20 Febbraio 2019

L’Associazione culturale Veneto Fronte Skinheads rivendica lo striscione affisso nei pressi di piazza del plebiscito a Sermide nella notte fra il 20 e 21 Febbraio.
Questa località fu teatro di un feroce bombardamento alleato 74 anni fa.
Nei giorni compresi tra il 17 Febbraio e il 22 Febbraio del ’45 la piccola cittadina mantovana si trovò a fare i conti con la solita democrazia che pioveva dal cielo con obbiettivo, si presume, lo zuccherificio che riforniva di alcool (trasformato ed utilizzato come polvere da sparo e carburante sintetico) i militari tedeschi.
In particolar modo la mattina del 21 febbraio 1945 Sermide viene bombardata continuativamente per quasi un’ora.
Il risultato fu un centro cittadino completamente raso al suolo dalle bombe alleate che provocarono la morte di 31 civili ed il ferimento di un centinaio.
In questo anniversario ci chiediamo sempre con insistenza se fu l’ennesimo sbaglio dei, così dipinti, soliti eroi oppure una mera rappresaglia tesa a seminare il terrore verso i cosiddetti effetti collaterali?

Ferocemente

Il portavoce 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Ancora su Andreas Hofer

 Articolo pubblicato sul quotidiano “Alto Adige”  il giorno 19/02/2019

 

Lonigo 19 Febbraio 2019

In relazione alle affermazioni del consigliere provinciale altoatesino Andreas Leiter Reber
(Die Freiheitlichen) riguardo all’ omaggio che la nostra Associazione ha reso alla figura di Andreas Hofer, invitiamo il suddetto signore a riflettere sul senso della nostra azione: i nazionalismi ottocenteschi e le nazioni moderne sono figli della rivoluzione francese e quindi quanto di piú antitradizionale possa esserci.
In tale direzione è da intendersi il nostro omaggio ad Hofer, come figura storica vittima proprio di queste dinamiche.
Non raccogliamo quindi nessun invito a studiare la storia, ma invitiamo il consigliere a ripassare la lingua italiana perchè dalle righe di accompagnamento della nostra azione si evince chiaramente come non si faccia di Hofer un nostro eroe o martire, ma gli venga tributato un giusto onore in quanto alfiere della libertà ed identità del suo popolo.
D’altronde la nostra Associazione si è sempre contraddistinta in giusti tributi a persone o popoli che per l’affermazione della propria identità hanno fatto in modo che il cuore d’Europa battesse ancora, l’Europa che vogliamo: un’ Europa dei popoli che possa trovare, anche attraverso figure come quella di Hofer, la propria vera identità comune.

Scomodamente.

Il portavoce

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Omaggio ad Andreas Hofer

 

mn_1

Lonigo, 16 Febbraio 2019

In data 16/02 una delegazione del VFS si è recata sul cippo di Andreas Hofer a Cittadella di Mantova presso Porta Giulia per portare il giusto cordoglio a questo eroe fucilato dai napoleonici e che, incarnando spirito patriottico a noi affine, cadeva 209 anni fa da uomo libero.

Il portavoce

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Dresda 1945

Lonigo, 14 Febbraio 2019

L’Associazione culturale Veneto Fronte Skinheads rivendica gli striscioni apparsi nella notte a cavallo tra il 13 e 14 Febbraio.
Anche quest’anno nella giornata di San Valentino, in cui si celebra la “festa commerciale degli innamorati”,ci si ritrova a dover ricordare, nel silenzio più assoluto di media e istituzioni, la strage avvenuta nella città di Dresda oramai più di 70 anni fa nella medesima notte.
Duecentomila vittime, cadute sotto il fuoco della “democrazia” in un vero e proprio crimine contro l’umanità.
Nonostante gli anni passino e le verità sui massacri dei “liberatori” vengano sempre più a galla, questa atrocità ancora non viene definita per quello che realmente fu: un autentico eccidio di innocenti, pianificato a tavolino, con crudeltà e perfidia, per impressionare l’alleato sovietico in chiave post bellica.
Forti di questa convinzione, ribadiamo la nostra volontà di ricordare questo avvenimento, oggi e nel tempo a venire, fino a quando la verità non verrà ristabilita e le vittime possano finalmente trovare la memoria che meritano.

Ferocemente

Il portavoce

bologna_01

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Comunicato Stampa

Lonigo, 12 Dicembre 2018

L’Associazione Culturale Veneto Fronte Skinheads esprime la propria solidarietá ai ragazzi di CPI Bari , vittime di un’insensata azione giudiziaria che ha portato alla chiusura della loro sede in cittá.
Ancora una volta i gendarmi dell’ antifascismo, poveri di argomenti convincenti, trovano nella repressione l’unico modo per zittire le voci fuori dal coro.

Ferocemente

Il portavoce

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Comunicato stampa

Lonigo, 10 Dicembre 2018

L’ Associazione Culturale Veneto Fronte Skinheads esprime la propria solidarietà a Forza Nuova Bologna, colpita nella notte dall’ennesimo vigliacco attentato perpetrato dai soliti portatori di odio.
Ogni qualvolta si registri un episodio simile, ci si chiede sempre a quali livelli potrà scendere ancora la vigliaccheria di questi personaggi.

Ferocemente

Il portavoce

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Comunicato Stampa

18 GIORNI APPENA E ANCHE IL CUORE È FORMATO,

PULSA DI VITA PROPRIA… 18 GIORNI APPENA!

Lonigo, 20 novembre 2018

L’Associazione Culturale Veneto Fronte Skinheads, in merito all’ esposizione dei due striscioni inerenti al tema aborto affissi in occasione della giornata mondiale dell’ infanzia, ritiene necessario ribadire le proprie posizioni sui temi in oggetto.

E’ chiamata comunemente Legge 194 quella che dal 1978 disciplina il nostro Paese in materia di aborto. Sono 90 i giorni concessi al bambino in grembo materno, tempo entro il quale la madre può decidere legalmente se lui vivrà anche al di fuori di lei o no. Una legge sbandierata come traguardo, come un diritto conquistato, concesso da un governo che si è reso responsabile della formazione di assassini ben pagati nelle prestigiose facoltà di medicina. Una legge che ci ha visto conformarci al “mondo civile moderno”, che ha inorgoglito le femministe e i radical chic di ogni dove dopo le manifestazioni di piazza di quegli anni ben alimentate e ingrassate dalle lobby del momento. Eppure, da allora, per una volta, gli Italiani, si differenziano dalla tendenza occidentale resistendo in materia di aborto, alle influenze e alle pressioni di un indottrinamento martellante che vede gli abortisti come persone laiche, evolute, professionisti superiori e come bigotti, arretrati, conservatori, religiosi ciechi chi l’aborto non lo considera, chi è sempre per la vita!

(altro…)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Associazione Culturale Veneto Fronte Skinheads
- C.P. 12 36045 Lonigo (VI) vfs@libero.it