Su Banca Etruria e operazioni di copertura

Mentre la canea dei prezzolati scribacchini di regime indirizza l’attenzione dell’opinione pubblica sull’ennesima caccia alle streghe lanciata in seguito alle ormai note vicende di Como,
si da il via ad un operazione di copertura verso le reiterate nefandezze di un esecutivo sempre più in affanno, sostenuto da una maggioranza sempre più sfilacciata, pronta però a ricompattarsi in nome dell’antifascismo; nuovi risvolti giudiziari emergono sulla vicenda Banca Etruria, chiamando in causa direttamente Maria Elena Boschi che, senza alcun ritegno nei confronti dei risparmiatori truffati, continua imperterrita a non scomodarsi dallo scranno alla Sottosegreteria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei ministri.
Lei tace, Renzi non parla e Gentiloni non vede…
“Questi sono gli speculatori, gli affamatori del popolo” .
Ci sentiamo in diritto di denunciarli, di condannarli; noi che non dobbiamo nasconderci, ma rimaniamo a testa alta, animati da una passione ardente e consapevoli del nostro destino.

 

Scomodamente

Il portavoce

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
LO STOLTO GUARDA IL DITO E NON LA LUNA

Mentre tutto lo sforzo bellico della carta stampata ha trovato finalmente il suo piu’ odiato nemico da stanare, c’e’ un organo di stampa molto più’ titolato che e’ relatore di ben peggiori notizie per l’Italia.
In particolare ci riferiamo alla “Gazzetta ufficiale della Repubblica Italiana” numero 277 del 27-11-2017.
Senza tediare nessuno con il legalese sappiate che e’ stata fatta ( e approvata dal parlamento) una modifica  al codice in materia di protezione dei dati personali.
Nell’articolo 28 del capo VIII (Altre disposizioni) della legge 20 novembre 2017, sono state introdotte alcune modifiche che sostanzialmente segnano un’ importante delega verso organismi terzi al trattamento e conservazione dei dati personali sensibili,  cioè’ medici (ad esclusione del codice genetico) e similari.

(altro…)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Video
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Segnalazione

Tra tutto quello che e’ stato detto e scritto sulla vicenda, ci sembra degno di nota e da vedere questo video.

Il Re e’ nudo.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Comunicato stampa

COMUNICATO “STAMPA”

A completare il quadro delle viltà’, mistificazioni e palesi attacchi di questi giorni ecco arrivare anche la pubblica gogna orchestrata dalla stampa verso i ragazzi presenti all’azione di Como.
Nomi, cognomi, foto private, indirizzi delle abitazioni date in pasto alla pubblica opinione in cambio di un inesistente scoop.
Incuranti e sprezzanti verso la vita delle persone, gli avvoltoi della carta stampata piombano sulla loro preda e con fare strisciante se ne spartiscono i resti.
Altro che violenza privata, questa è una vera e propria violenza pubblica.
Metodi che ricordano le liste di proscrizione tanto care agli intellettuali democratici antifascisti. Già in passato sono state preludio di delitti e lutti, quelli però “giustificati” perché contro le “intimidazioni” di chi, allora come oggi, è considerato scomodo perché va a rompere le uova nel paniere dei professionisti del guadagno facile sulla pelle dei popoli.
Pennivendoli da quattro soldi, si presentano con fare amichevole per poi, senza distinguo, etichettarti, schedarti, diffamarti in assenza di una condanna specifica.
Abbiamo capito che i nostri argomenti sono scomodi e per zittirli siete disposti a inventare qualsiasi cosa, creare falsi miti, falsi collegamenti e stereotipare all’ infinito.
Non chiuderemo con uno slogan questa comunicazione perché, siete talmente viscidi da non meritare nemmeno un urlo sulla faccia.

Scomodamente

Il portavoce

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Associazione Culturale Veneto Fronte Skinheads
- C.P. 12 36045 Lonigo (VI) vfs@libero.it